top of page

Benvenuta Primavera

Oggi è uno dei miei giorni preferiti dell’anno; da sempre, da quando ero piccola.

Già da qualche giorno si inizia a sentire quel profumo buono di fiori nelle prime ore della sera, e si vedono sbocciare i fiori rosa e bianchi sugli alberi nei viali, le margherite nei prati.


La Primavera la associo alle prime uscite con le amiche il pomeriggio solo con la felpa, poi più avanti alle prime grigliate, alle prime passeggiate in montagna con pic-nic nei prati, e da quando sono mamma la Primavera è parco io e Aria. Parco tutti i giorni, parco appena si può, parco appena gli impegni lo permettono.

“Ti vengo a prendere a scuola e andiamo al parco in bici oggi, visto che non hai nulla nel pomeriggio?” Si perché Aria è la persona più impegnata che conosca, tra logopedia, piscina e arrampicata..



Insomma, per noi da quasi cinque anni la Primavera è grandi pedalate, sue, al parco, telo e merenda.

Quest’anno è il primo anno che viviamo in una nuova casa, e chissà se continueranno questi nostri pomeriggi, visto che il parco lo abbiamo più lontano.

Una cosa è certa, l’amore che le abbiamo trasmesso per la natura lo vediamo già dalle prime giornate più lunghe, dalla sua voglia di stare più fuori, di giocare banalmente in giardino a casa.


Chissà se il parco si offenderà se quest’anno ci vedrà di meno, a noi che lo abbiamo mappato in lungo e in largo per anni, per mattinate e pomeriggi interi, all’inizio per farla addormentare, per farle imparare a camminare poi e infine per farla pedalare.

Chissà se l’aglio orsino, il mio personale indicatore di Primavera da quando vivo qui, quest’anno sarà pungente come tutti gli altri anni.





Basterà solo scoprirlo. Basterà continuare quelle lunghe passeggiate e pedalate nel parco ad assaporare la Primavera, che giorno dopo giorno sboccerà sempre più.


Benvenuta Primavera, come ogni anno, mi eri mancata tantissimo.

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page