top of page

Lettino basso oppure no?

Ricordo ancora lo scetticismo di coloro a cui parlavo del nostro desiderio di avere un lettino basso per Aria, da introdurre subito dopo la culla, senza passare da lettini con sbarre, spondine o simili perché mi sembravano oltre a un dispendio di soldi inutile visto che comunque il nostro obiettivo era quello di metterla nel lettino montessoriano, anche un po’ controproducente rispetto alla nostra idea di sonno e di autonomia che le stavamo cercando di insegnare.


E così intorno ai 9 mesi circa, abbiamo iniziato a metterla nel suo lettino basso.


Ma cos’è un lettino montessoriano?


Si tratta di un lettino solitamente basso, quasi raso terra in cui spesso il materasso viene appoggiato direttamente a terra. Questo permette ai bambini di salire, scendere e muoversi liberamente e in autonomia senza particolar rischio di cadute.


Premessa doverosa: Aria ha iniziato a dormire da sola nella sua cameretta presto; ha da sempre avuto dei sonni molto lunghi e delle notti molto tranquille e questo ha sicuramente aiutato nella nostra scelta.


Le prime notti o i primi pisolini sul suo nuovo lettino basso hanno richiesto il nostro aiuto, per posizionarla e per aiutarla ad addormentarsi. Inizialmente non riusciva a salire e scendere in autonomia, lo ha imparato con il tempo, prendendo gli spazi e le dimensioni del nuovo ambiente.

Come tutte le esperienze che abbiamo vissuto con Aria, è stato molto naturale il passaggio verso una sua indipendenza; lentamente ha iniziato a salire e scendere, ad esplorare tutto il letto, a tirarsi in piedi dalle parti laterali cercando di capire come utilizzarle..


Non sono mancati momenti in cui l’abbiamo trovata rotolata giù dal letto! Per questo sono sempre stati di fondamentale aiuto non solo un tappeto morbido messo sotto, ma anche il suo pupazzo panda gigante che l’ha sostenuta e attutita nei momenti di bisogno!


E poi con il tempo, con il passare dei giorni, delle settimane, dei mesi, ha amato sempre più andare a letto da sola, addormentarsi, chiederci di farlo insieme a lei (si, ci stiamo anche noi sdraiati accanto a lei a leggere libri, raccontare storie o ascoltare la sua giornata) e oggi guai se non dorme nel suo letto.


Capita alle volte di essere a casa da sole, la sera, e che io le chieda di venire con me nel lettone a leggere una storia e addormentarci insieme! Guai! La maggior parte delle volte dobbiamo andare nel suo lettino, insieme o da sola, e addormentarci li.



Il nostro lettino è realizzato con legno massello monostrato di abete, ha le dimensioni di 80*160cm e l’altezza massima è di 154cm.

Viene verniciato con vernice all’acqua atossica di color naturale e certificata e presenta le estremità superiori della “tendina teepee” di color bianco.

Completano il lettino 16 doghe in multistrato di betulla, che permettono di isolare il materasso dal pavimento.



Ma perché dovreste scegliere un lettino montessoriano e da che età può essere consigliato?


Tra i maggiori benefici della scelta di un lettino montessoriano abbiamo:


- La libertà di movimento del bambino, nell’ambiente e nello spazio. Senza alcuna sponda, senza l’altezza che limita l’autonomia di movimento, il lettino basso aiuta il bambino nell’esplorazione dei movimenti e del “momento nanna”


- Aiuta nello sviluppo motorio, infatti lascia libero il bambino di muoversi nel lettino, di salire, di scendere, di esplorare l’ambiente senza l’aiuto necessario di un genitore o un adulto. Aiuta quella che Maria Montessori definiva la libertà esplorativa del bambino


- Porta all’autonomia; sempre grazie alla sua altezza, alla capacità di essere raggiunto e “scalato” dal bambino da solo, aiuta le capacità e la libertà di esplorazione e di autonomia del bambino, che raggiungerà da solo i propri obiettivi esplorativi.


Per quanto riguarda l’età, secondo il principio montessoriano, non c’è un’età giusta. Ogni bambino ha i propri tempi; come accennato all’inizio dell’articolo noi abbiamo iniziato a utilizzarlo intorno ai 9 mesi perché abbiamo reputato che nostra figlia fosse pronta.

Ma può essere utilizzato anche prima, o anche dopo. Senza fretta e senza paura che sia troppo tardi. I bambini hanno sempre i loro tempi, ed è giusto rispettarlo.



Se siete interessati al nostro lettino, se avete dubbi o domande potete scriverci e vi risponderemo con piacere sempre.

Se volete dare un’occhiata in più, vi lascio il link al sito.






67 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Коментарі


bottom of page